News dal web e comunicazioni interneHOMEPAGEHOMEPAGEArea Knowledge: articoli di produzione interna organizzati per argomentoArea Knowledge: Directory di siti, percorsi e risorse webEditoriali e "Tecnologie da Sogno"Gli strumenti della Comunità: FORUM, NEWSLETTER e MY LITHIUM !
 > HOMEPAGE

Progetto LITHIUM
La Redazione

Area Rubriche:
  -
LE NEWS
  -
EDITORIALI
  - T.D.S.
Area Knowledge:
  -
ARTICOLI
  -
DIRECTORY
  Area Community:
  - SONDAGGI 
  -
FORUM
  -
NEWSLETTER

SEARCH
Click for more information!




SITI PARTNER:
DINOX PC
HWPLANET
KYRO-ZONE
ALLTECHBOX
RADEONMAXX


Click Here!


 The Directory - Tutta la tecnologia della rete
Categoria: Siti Hardware - Italiani


Nome:
 Hardware Zone
URL:
 http://www.hwzone.it
Autori:
 M.Remondino G.Scarrone
Contatto:
 dukerem@hwzone.it
Categoria:
 Hardware (ita)
Descrizione:
Sito di recensioni hardware, news e approfondimenti.

 Recensione


Hardware Zone
nasce nel marzo 1998 e subito si guadagna l'appellativo di "Sito italiano con più news dedicate all'hardware"; Infatti anche al primo colpo d'occhio si nota l'importanza che assume l'informazione tramite news giornaliere nel palinsesto del sito.

La grafica e l'organizzazione delle pagine è funzionale ad una navigazione snella e mirata. Le aree più importanti (Ultime notizie, Ultimi articoli, Ultimi file, Hardware, Software e Gli Articoli caldi) sono ben in evidenza e danno un senso di immediatezza.

Non mancano gli strumenti tipici di interazione con i lettori come la newsletter, il forum di discussione e il sondaggio periodico. Tuttavia ultimamente ha perso un pò di smalto e l'aggiornamento dei contenuti si è discretamente diradato.

 Servizi offerti


News giornaliere
Recensioni Hardware
Recensioni Software
Forum di discussione
Files in locale
Mailing List

 L'intervista


(Intervista a Giovanni Scarrone, ideatore insieme a Marco Remondino di Hardware Zone)

Iniziamo con le presentazioni, chi sono gli ideatori di HWZone?

Hardware Zone è nato dall'dea di due persone, Giovanni Scarrone (il sottoscritto) e Marco Remondino. Ci siamo conosciuti attraverso Internet ed abbiamo incominciato a sviluppare un'amicizia facilitata da esperienze comuni e dalla passione per la tecnologia (i computer, Internet ecc). Io ho collaborato per alcuni anni con la XENIA Edizioni, curandone prima la sezione hardware del sito e poi passando a scrivere articoli (ovviamente sempre hardware per PC) su alcune riviste quali PC Force, PC Action e qualche apparizione anche su The Games Machine. Marco invece collaborava con alcuni siti top del settore come The Voodoo Guru e Operation 3Dfx. L'esserci conosciuti e le esperienze nel settore ci hanno spinti a tentare di fare qualcosa insieme.

Giovanni, vuoi raccontarci la storia di HWZone?

L'idea che ha portato a creare Hardware Zone è nata in maniera molto spontanea. Dopo aver collaborato in modo reciproco abbiamo cominciato a unire le forze per un sito unico che potesse racchiudere le esperienze di entrambi; l'argomento era ovvio visti i trascorsi e quindi la scelta più difficile e sofferta è stata il nome. La parola hardware doveva esserci e dopo diverse proposte più o meno spendibili, abbiamo optato per Hardware Zone. Devo dire che è stato molto semplice trovare uno spazio gratuito, ma di ottima qualità, che non fosse geocities o simili e una prima release della veste grafica: abbiamo incontrato persone molto disponibili che in questo senso ci hanno aiutato e hanno permesso che l'idea si concretizzasse. E' accaduto tutto molto in fretta e senza particolari problemi; lo spazio, la grafica, il dominio (siamo partiti con hwzone.net in quanto non era ancora possibile registrare un .it per privati) e tutto il necessario erano pronti in tempi brevissimi ed è stato facile partire. Abbiamo sempre puntato molto sulle notizie perchè questo tipo di input interessa molto gli appassionati di hardware; non lo dico per presunzione ma perchè anche noi prima di tutto siamo dei grandi appassionati. L'idea che ha spinto a creare un sito editoriale era, ed è tutt'ora, la volontà di una voce libera sull'argomento che non fosse condizionata da strane politiche di accordi commerciali. Forse un errore che abbiamo commesso è l'aver sempre recensito prodotti buoni e/o ottimi per scelta e quindi non palesare questa totale indipendenza con bocciature sonanti. Hardware Zone è nato comunque per passione, senza velleità di diventare un sito professionale; il tempo e le circostanze hanno fatto sì che questa direzione sia stata intrapresa in modo totalmente spontaneo. Dopo un anno HZ riceveva circa 400/450.000 impression mensili, dopo due anni (compiuti lo scorso 17 Marzo) può vantarne oltre 2.000.000; l'aspetto incoraggiante e appagante è che il trend è in continua crescita.

Quanto tempo dedicate alla cura del sito e in che modo HWzone ha influito o sta influendo sulla vostra vita?

Il tempo dedicato al sito è cresciuto in proporzione con le dimensioni del sito stesso e delle visite; oggi è praticamente un lavoro a tempo pieno che comunque è divertente in quanto l'argomento ci appassiona e quindi non risulta mai stressante. La noia e lo stress si fanno sentire solo nella gestione di aspetti burocratici che poco hanno a che vedere col prodotto finale ma che sono necessari per portare avnti una società; anche la cosiddetta New Economy ha degli aspetti gestionali tradizionali. La vita è cambiata perchè è cambiato l'impegno: da hobby si è trasformato in lavoro e abbiamo la speranza e la volontà che questo continui: ci vuole un bricciolo di fortuna e soprattutto bravura.

Quale ruolo pensi potrà assumere la tecnologia nella vita delle persone del 21° secolo?

La tecnologia guadagna ogni giorno importanza e spazio nella vita quotidiana di tutti; non si può e non si deve limitarne lo sviluppo ma non si deve neppure esserne schiavi. Mi spiego meglio: i computer, Internet e tutto quello che può essere definito tecnologico aiutano a migliorare in molti casi la qualità della vita, a guadagnare tempo e ad ottimizzarlo; la nostra generazione ha un'ottima confidenza con questi mezzi e addirittura quelle nuove utilizzeranno strumenti tecnologici in maniera del tutto naturale, ne è dimostrazione il fatto che bambini di 4/5 anni cominciano o sanno già utilizzare i PC. Per non parlare poi dei telefoni cellulari. Bisogna anche insegnare e capire che non tutti gli strumenti che la tecnologia ci offre sono indispensabili e a volte si può rinunciare e ovviare con metodi "manuali"; questo secondo me è fondamentale per non perdere il contatto con la realtà. Si possono evitare spostamenti prima necessari, azzerare i tempi di comunicazione e parlare in tempo reale con persone dall'altra parte del mondo; grazie alla tecnologia il telelavoro, o lavoro da casa, sta prendendo enormemente piede: è necessario comunque il contatto con l'ambiente che ci circonda.

Quale ritieni sia il più importante pregio di Internet e quale il suo più grande difetto?

L'uomo ha sempre cercato mezzi per comunicare veloci e funzionali; Internet è quello più recente e sicuramente quello con più ampi margini di miglioramento. Come sempre accade con l'introduzione di nuovi strumenti di comunicazione, i mass-media 'tradizionali' hanno demonizzato la novità (la Rete in questo caso) più per paura di essere superati o assorbiti che per disapprovazione; questo in parte accade ancora anche se in molti hanno imparato a convivere con Internet e a sfruttarne le doti. Internet è comunque un sistema con un ritmo vitale almeno dieci volte superiore al resto del mondo; questo rappresenta allo stesso tempo un grandissimo pregio ed un difetto pesantissimo; in ogni caso rimane uno strumento che può essere utilizzato bene o male. Internet è stato, ed in parte lo è ancora, il vero mezzo di comunicazione che ha permesso la libertà di parola e di stampa: chiunque può avere un proprio spazio e esprimere le proprie opinioni; purtroppo col tempo l'importanza delle voci libere è stata ridimensionata dai grossi gruppi che hanno condizionato in questo senso l'evoluzione delle Rete. Altro grosso errore è stato credere che Internet fosse una miniera d'oro: in molti sono approdati sulla Rete pensando di spendere qualche moneta e ricavarne automaticamente cento volte tanto. In questo senso Internet non si differenzia dal mondo tradizionale degli affari: sono le idee, accompagnate da tempi di attuazione fortunati, che determinano i guadagni. E comunque avendo anche un'idea vincente, bisogna essere in grado di adattarsi al ritmo vitale di Internet, dove in tempo zero l'idea è superata e migliorata da altri.

Per concludere l'intervista, vuoi parlarci dei progetti futuri di HWZone?

Hardware Zone è un sito editoriale e vogliamo potenziarne e completarne alcuni aspetti, ed allo stesso tempo introdurre nuove sezioni per avvicinare anche quel tipo di persone che fino ad oggi non consultano HZ: mi riferisco in particolare a quegli utenti che si avvicinano per la prima volta al mondo dei PC o che hanno un'esperieza/conoscenza di base. Vogliamo cercare di attrarre la loro attenzione e possibilmente fornir loro gli strumenti per aumentare la conoscenza della materia. Questo è il fronte editoriale e comunque l'aspetto principale del sito. Per quello che dicevo prima però, intendo il ritmo vitale di Internet, non ci si può soffermare troppo su un solo aspetto e si devono intraprendere anche strade diverse ma comunque affini. In questo senso stiamo studiando e valutando alcune possibilità per affiancare alla parte editoriale alcuni servizi. Al momento non so e non posso dire molto di più, ma credo che la nostra visione sia quella corretta e che permetterà ad Hardware Zone di migliorarsi e rinnovarsi. Quasi certamente ci sarà una versione inglese del sito.



HOME - NEWS - EDITORIALI - T.D.S. - ARTICOLI - DIRECTORY - COMMUNITY - FORUM - CONTATTI


I contenuti originali di Lithium.it, il marchio e il sito Lithium.it sono copyright 2001-2002 Fabio Sonnati.
Leggere attentamente le avvertenze legali. Tutti i diritti riservati.
La riproduzione anche parziale dei contenuti di questo sito è vietata. Tutti i marchi registrati sono dei legittimi proprietari.

     
 
w w w . l i t h i u m . i t
 

acquisto viagra kamagra gel acquisto cialis levitra senza ricetta levitra generico viagra generico kamagra prezzo cialis generico viagra generic uk cheap viagra uk